Ultima modifica 14/07/2022 Tempo di lettura 3 minuti     Stampa



Con Determina della Regione Lazio n G16759 del 30/12/2021 è stata disposta ed approvata una nuova codifica del PAC per FOLLOW UP POST COVID19.  
L'istituzione di detto PAC nasce dall'esigenza di monitorare le possibili conseguenze della malattia da COVID -19. Rappresenta una modalità organizzativa per effettuare le prestazioni in regime ambulatoriale e garantire al paziente la presa in carico con inquadramento multidisciplinare.
Si parla di Sindrome post Covid-19, dovuta alla persistenza di sintomi dopo la fase acuta della malattia, da riferire ad interessamento multiorgano, con conseguenze anche sulla sfera psico-affettiva. L'apparato respiratorio è interessato in modo prevalente, con una riduzione della diffusione polmonare a distanza di 6 mesi dall'insorgenza dei sintomi, con evoluzione in fibrosi. Sono interessati anche l'apparato cardio-circolatorio (tromboembolie, miocarditi), il rene e il fegato.   
Le discipline che gestiscono il PAC sono Medicina Interna e Pneumologia.

  • Tipologia di pazienti: al PAC (pacchetto di prestazioni) per il FOLLOW UP POST COVID19, possono accedere i pazienti con diagnosi pregressa di infezione da SARS COV-2 che manifestano persistenza di sintomi dopo la fase acuta della malattia. 


  • Modalità di accesso al PAC: si accede tramite la prenotazione di una " Visita Internistica per valutazione dell'accesso al Pac Post Covid" (codice CUR 89.7_51) da effettuarsi, muniti di prescrizione medica, al CUP regionale 06 - 9939 o presso gli sportelli CUP aziendali


  • Esenzione CV2123 (post-covid): gli aventi diritto a questa esenzione sono i pazienti dimessi da strutture ospedaliere, la cui diagnosi principale del ricovero rientra tra quelle previste dalla normativa nazionale vigente (circolare del Ministero della Salute DGPROGS prot. n. 2494 del 03/02/2021) Le diagnosi previste sono: 
-  480.41 Polmonite in COVID-19, virus identificato
-  480.42 Polmonite in COVID-19, virus non identificato 
-  519.71 Altra infezione delle vie respiratorie in COVID-19, virus identificato 
-  519.72 Altra infezione delle vie respiratorie in COVID-19, virus non identificato 
-  518.91 Sindrome da distress respiratorio (ARDS) in COVID-19, virus identificato 
-  518.92 Sindrome da distress respiratorio (ARDS) in COVID-19, virus non identificato 
-  043.11 COVID-19 conclamata, virus identificato
-  043.12 COVID-19 conclamata, virus non identificato 
-  043.21 COVID-19 paucisintomatica, virus identificato 
-  043.22 COVID-19 paucisintomatica, virus non identificato 
-  043.31 COVID-19 asintomatica, virus identificato 
-  043.32 COVID-19 asintomatica, virus non identificato. 

Il modello di certificazione, una volta compilato, dovrà essere consegnato dall'assistito al proprio distretto di appartenenza per la registrazione e il rilascio del relativo attestato. 
Il codice di esenzione CV2123 ha validità su tutto il territorio nazionale e ha una durata temporale di 2 anni, a partire dal 26/05/2021. 
Le prestazioni prescrivibili ed erogabili in esenzione sono elencate nella Tabella A - art. 27, commi 1,2,3 del D.L. 25/05/2021 n. 73.






Data creazione 30/09/2021